Il CSV di Chieti al progetto ”NET-MED” di Sarajevo

Il CSV di Chieti ha partecipato al progetto ”NET-MED” che si è tenuto a Sarajevo dal 04 al 14 settembre 2019 per la realizzazione di un ponte di solidarietà tra le comunità europee.

Il progetto: ”NETwork- MEDiterranean Sea. NET-MED” rappresenta un punto di partenza per la creazione di un legame stabile tra i piccoli comuni favorevoli al dialogo e allo scambio culturale e interessati a trattare il tema dell’accoglienza dei rifugiati, in linea con le istituzioni europee e con le organizzazioni che sostengono l’accoglienza in Europa. L’idea è quella di condividere valori di accoglienza e pace,  oggi rimessi in discussione.

Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma: “Europe for Citizens”, ha promosso l’inclusione sociale, la cultura della solidarietà europea nelle piccole comunità e la cooperazione internazionale tra i paesi partecipanti (Spagna, Portogallo, Italia e Bosnia Herzegovina, capofila per quest’anno del progetto).

L’obiettivo è la creazione di una linea immaginaria nel Mediterraneo che colleghi Est ed Ovest europei, attraverso la realizzazione di un ponte che favorisca l’unione dei popoli, sottolineando i tanti  aspetti che si accomunano dal punto di vista sociale, storico e culturale,  e che incoraggi il dialogo tra le diverse culture focalizzando la riflessione sulla migrazione.

Il gruppo di lavoro, composto dai rappresentanti dei Comuni di Seneghe in Sardegna (Italia), San Valentino in Abruzzo Citeriore (Italia), Mantegas (Portogallo), Olesa de Bonesvalls (Spagna), Praca (Bosnia Herzegovina) e dalla partecipazione delle associazioni partner quali F4CR Network (Italia), Foundation of Local Democracy (Bosnia Herzegovina), CSV-Chieti (Italia), Activa (Portogallo) ed Eurocivis (Spagna), ha lavorato per presentare progetti di cooperazione ai rappresentanti e al sindaco di Sarajevo, attraverso la realizzazione di conferenze, seminari e workshop. In conclusione è stato firmato un Patto di fratellanza europea per la continuazione della rete NET-MED, con scambio di doni tra i partner del progetto e celebrazione di un rinnovato accordo tra le delegazioni.

-Uniti nella diversità per creare un ponte tra le culture-

Check Also

Borse di studio al Collegio d’Europa per studenti meritevoli

Un programma di studi al Collegio d’Europa presso il Campus di Bruges (Belgio) o Natolin …